in Apple

Non ricordo se ne ho mai scritto, ma sono un utente di Day One da alcuni anni ormai. Grazie a quest’applicazione ho fatto caso che ieri sono giusto quattro anni dall’acquisto del mio primo (ed unico) iPad … quello denominato iPad con Retina Display, o volgarmente detto iPad 3. Correva l’anno del signore 2012.

Io (e ho scoperto non solo io) non aspettavo altro per lanciarmi nell’acquisto. Ritrovandomi poi con il modello dalla vita media più breve di tutti. A distanza di pochissimi mesi uscì una prima revisione con connettore Lightning e revisione del processore.

L’amico Riccardo Mori sul suo blog ha parlato a lungo dei pregi e difetti di questo modello. Esternando considerazioni che condivido appieno.

A distanza di quattro anni, ormai, l’iPad presenta una cover praticamente inservibile (unico accessorio originale acquistato) e delle ammaccature sul bordo, dovute ad un volo fatto dalle mie mani, ed ha come unico difetto quello di non reggere il carico del mio feed reader … in fase di sincronizzazione e caching dei 650+ feed – specie se ho parecchio arretrato – il sistema fa in freeze e si riavvia.

C’è da dire che non ho mai formattato il device, resettando e ricominciando da zero. Il mio iPad ha passato tutti gli aggiornamenti dal momento del rilascio ad oggi.

Ricomprerò un tablet? Ovviamente si, e sarà uno dei prossimi Pro con tanto di Pencil … Come device di consultazione, specie in relax a casa, è praticamente insostituibile. E dopo aver provato la Pencil penso che si apra un mondo d’uso sin’ora inedito.

Quando? A parte il lato economico della valutazione, devo dire che oggi non ho bisogno e quindi verosimilmente lo sostituirò quando questo smetterà di funzionare o applicazioni come Astropad matureranno ancora – assieme ad iOS – e potrà diventare uno strumento di lavoro continuativo per mia moglie …