in from the WEB (with the fish) 🌐

della paternità

Quando non ero papà la festa del papà mi infastidiva perché io non lo ero (nella sostanza, nello spirito credo di esserlo stato da sempre o almeno dal momento in cui ho deciso che era ora per me di diventarlo).
Ora che sono papà la festa del papà mi infastidisce perché mi rendo conto che senza una mamma e senza un figlio che ci mette alla prova e ci fa crescere con lui, noi papà siamo solo delle persone comuni che non vengono celebrate in virtù di chissà cosa… avete mai visto la festa della “persona normale”?

Ora che sono un papà in un momento di lockdown e crisi generalizzata di tutto un mondo di valori, la festa del papà mi fa girare i coglioni perché ci nascondiamo dietro le parole ma nei fatti vive subito fuori la nostra ipocrisia di società maschilista e non paritaria (o equalitària, meglio).

Quindi niente auguri, ma rimbocchiamoci le mani per migliorare la società per chi verrà dopo di noi…