in Vita Vissuta

Mah! Speriamo bene

In questi giorni di silenzio mi sono ritrovato a pensare se levare come primo post quella vignetta di Andrea Pazienza che campeggia in home page dall’ormai lontanissimo 17 marzo 2022 2020, una settimana dopo l’inizio del primo lockdown.

Già quando la evidenziavo mi chiedevo in quanto tempo l’avrei rimossa perché non più necessaria… ed invece la storia recente, settimana dopo settimana, non fa che accrescere un certo senso di impotenza dell’uomo medio di fronte ai grandi problemi socio-economici della società mondiale, sempre più interconnessa, sempre più inter-dipendente dagli eventi che accadono oltre confine (cosa che vale per tutti gli Stati mondiali) e da sfrenati movimenti di speculazione finanziaria che tanto danno stanno facendo e verso cui sembriamo del tutto impotenti.

E tu? Sei preoccupato, rassegnato o ti stai preparando in qualche modo a quello che si preannuncia essere un autunno / inverno durissimo economicamente?

14 Commenti

  1. La penso esattamente allo stesso modo. Questo senso di impotenza mi logora lentamente dall’interno. Cerco di non guardare le notizie, perché mi aumentano soltanto l’acidità di stomaco alla fine. Vediamo scorrere la vita come un fiume (a volte in piena) seduti ai margini, senza nessuna possibilità di poter controllarne la direzione o contribuire ad un cambiamento in meglio. Possiamo però forse fare qualcosa a livello locale, e cercare di migliorare almeno il contesto sociale in cui viviamo. E’ l’unica cosa che ci rimane.

  2. 2020 immagino.

    Sono fortunato a dire che sono pronto, prontissimo. Non è la prima crisi che si prospetta e a questa ci arrivo ancora più preparato, se così si può dire.

    Mi rendo conto che chi è con l’acqua alla gola, alla prima piena rischia di affogare. Spero che ci siano adeguati interventi pubblici per evitare che questo accada.

  3. Sono preoccupata per gli altri, non per me. E sono sempre molto contenta di non vivere in Italia.

      • Si, nonostante tutto, si. Poi, come dicevo prima, io non ho molte preoccupazioni, mi preoccupano di piu’ gli altri.
        L’economia in UK e’ messa peggio dell’Italia, ma noi non abbiamo la Meloni. E abbiamo la concreta speranza di migliorare, in tutti i sensi.

        • Chiedo venia a priori. Non conosco xlthlx, e mi dispiace leggere certe cose. Non sono uno che in genere entra a gamba tesa specialmente sui blog degli altri. Ma “noi non abbiamo la Meloni” detto da chi ha Liz Truss, già criticata dal suo stesso partito a neppure un mese dall’insediamento, è davvero un insulto all’intelligenza ed alla democrazia. La Meloni non ha fatto un colpo di stato (mentre la Truss non mi pare sia stata eletta dal popolo), e va bene che ti non piacciono le sue radici, ma per favore, diamole almeno 6 mesi per dimostrarci se davvero è solo fumo e niente arrosto. L’UK sta messa meglio grazie alla Brexit, eppure quando in Italia si paventa lo spettro dell’uscita dall’Europa, tutti si mettono le mani ai capelli. L’inutilità di quest’istituzione così com’è attualmente organizzata e concepita è sotto gli occhi di tutti (prezzo del gas? diplomazia per risolvere la guerra? vari pesi e misure sui sistemi fiscali dei vari membri?).

          Scusa Nicola, non sono riuscito a trattenere il mio alter ego impulsivo per questo commento.

          • L’UK sta messa meglio grazie alla Brexit
            Senza offesa, ma non sai proprio di cosa stai parlando: e’ esattamente il contrario. Ma libero di pensarla come ti pare. Probabilmente e’ meglio se scrivo a Nicola in privato, mea culpa.

            • Siamo tra persone civili. Se ci diamo tempo e respiro per spiegare le rispettive posizioni magari possiamo capire meglio la diversità dei punti di vista.

              Certo che noi con Meloni, Biden o l’attuale prime minister comunque la mattina dobbiamo andare a lavorare per procacciare il pane, ergo siamo tutti nella stessa barca.

              La nostra “paura” della Meloni risiede nel suo dire ovvietà su tematiche importanti e glissare del tutto su tematiche relative al fascismo e all’apertura della società a forme moderne, emancipate e tolleranti di gestione degli affetti e della propria identità sessuale / familiare.

            • Hai perfettamente ragione, Nicola. E vorrei porgere il proverbiale ramoscello d’ulivo a xlthlx per il mio intervento a gamba tesa. Tutta colpa del mio alter ego che a volte prende il sopravvento come in un episodio di Mr. Robot 😅 La mia frase sulla Brexit è in effetti fuori contesto, e detta così in effetti fa pensare che sia buttata a casaccio senza sapere di cosa stia parlando. Fair enough, come direbbero gli anglofoni. Sulla Meloni ho già espresso il mio parere sul mio blog, dico solo di aspettare a giudicarla prima ancora che abbia cominciato, it’s unfair etichettarla in base alle ideologie. Poi fra 6 mesi potrete darmi addosso quanto vi pare, se avrò sbagliato la mia scommessa. Anche su Biden, tra i miei amici americani che mi dicevano di non votarlo, ho ammesso il mio errore con la cenere sul capo. A me interessa solo che il sistema Italia si possa risollevare, non m’importa che lo facciano i rossi, i blu o i verdi. Non sono legato ad una bandiera ideologica per principio, io voto per la squadra che sembra proporre i migliori giocatori in campo. Xlthlx, pace?

            • Nicola, in effetti il mio commento sullo scriverti in privato si riferiva al fatto che non e’ cosi’ semplice da spiegare, e sicuramente non tramite commenti sul tuo blog.
              Camu, pace sempre, ma in questo caso non c’e’ mai stata nessuna guerra. Come ho scritto, per quanto mi riguarda la puoi pensare come vuoi, e per me non e’ un problema.

  4. Personalmente provo a pensare positivo. Certamente chi legge queste pagine, al 99% è in una bolla fortunata e privilegiata, però credo che indipendentemente da questo il pensiero positivo sia l’unica arma vera per superare tutto nella vita. Infine, cerchiamo di ricordarci quali sono le cose realmente importanti nella vita: riorganizzare le priorità ci aiuterà a vivere meglio ciò che magari verrà a mancare nei prossimi mesi.
    Forza!
    Ciao,
    Emanuele
    PS: @camu non posso scoprirti anche anti-europeista, sigh!

I commenti sono chiusi.