in Microsoft

Solo nella loro testa

Un titolo oggi che mi sembra ispirato all’approccio che ha Lucio nel dare un titolo ai propri scritti. Ma non divaghiamo.

Da qualche tempo seguo un blogger tedesco di cui non capisco metà dei post (perché scritti in tedesco, appunto) che come me affronta tematiche Apple ed informatiche in generale. L’altro giorno ha condiviso questo video promozionale di Microsoft che nel proprio canale YouTube promuove l’avvento della funzionalità Copilot [*] nel suo ecosistema applicativo Windows 11 + Office 365. Il video è questo:

Volker nel suo articolo a commento del video esprime un certo scetticismo sulla funzionalità, pensando a come Microsoft stessa rispettando i propri canoni di marketing e commerciali non la renderà disponibile (inizialmente almeno) a realtà casalinghe o professionali, lasciandole relegate al mondo Enterprise. Solo che mediamente i sysadmin Enterprise sono soliti spegnere certe funzionalità estreme, troppo innovative e foriere di problemi.

Senza parlare del fatto che io guardo questi video e dico meh.
Siamo sicuri che questo Copilot produrrà davvero qualcosa di valore? Mi sembra un desiderio quasi puerile come immaginare le auto volanti a guida autonoma nel 2030 come facevo negli anni ’80 da teenager.
Davvero siamo così entusiasti di poter sempre lavorare di copia & incolla, con un editing minimo, su qualcosa? Dov’è il valore che l’impiegato medio apporrà alla sua azienda nell’usare in questa maniera uno strumento informatico?
Non parlo della persona eccellente che saprà piegare al suo volere questi elaborati e la potenza di calcolo. O dell’azienda super innovativa che saprà costruire sulle spalle di questi ‘giganti’ – perché è chiaro che con gli anni questi sistemi si evolveranno se gli investimenti gli arriveranno copiosi e le big tech non escluderanno l’aspetto umanistico ed etico nel progettare questi sitemi.

La middle class dei lavoratori, e delle aziende, che fine farà? Rimpiazzata “dalla macchina” come le daremo dignità e senso di esistere?
Domande per il futuro…

I commenti sono chiusi.