Apple: la privacy e gli iPhone

In queste settimane sta circolando (anche) sulle televisioni degli italiani lo spot Private Side di Apple che elogia le funzioni di sicurezza integrate negli iPhone (e più in generale sui sistemi equipaggiati con iOS).

Come però fa notare la Mozilla Foundation in un suo articolo, ed in una sua petizione, Apple può – e dovrebbe – fare di più … come ad esempio non equipaggiare i dispositivi di un ID univoco per il targeting pubblicitario. O al massimo, come chiesto nella loro petizione, resettarlo automaticamente ad intervalli regolari. Per esempio ogni mese.

Ti invito a firmare la petizione, QUI

Se invece non sapevi che il tuo iPhone (o il tuo iPad o la tua AppleTV di ultima generazione) ti identificano e vuoi sapere come limitare questa funzionalità, ti invito a seguire le indicazioni della pagina Rifiuto degli annunci pubblicitari mirati in App Store e Apple News del supporto ufficiale Apple.

Una petizione per risolvere i problemi del MacBook Pro, modello 2011

Mentre oggi festeggerai – spero – con i tuoi cari in serenità, magari potrai spendere un minutino del tuo tempo libero a leggere le motivazioni e quindi firmare la petizione su Change.org che chiede ad Apple di intervenire in maniera significativa in favore dei possessori del MacBook Pro, modello 2011 che lamenta (in misura maggiore rispetto ai suoi predecessori*) di problemi con la scheda video.

Replace or Fix All 2011 Macbook Pro with Graphics Failure

MacBook Pro 2011 difettato • via AppleInsider

Probabilmente servirà a poco, ma a te costa pochi click… per cui, perché non provarci?


* = anche il mio MacBook Pro mid.2010 ha sofferto di un problema simile, che mi ha portato alla sostituzione di due schede madri in 5 giorni lavorativi un paio di anni fa, fortunatamente risolvendo il problema mentre ero in garanzia!

[petizione] porting delle applicazioni Google su Windows Phone

Google Inc: Support your popular Apps (Google+,Talk, Drive ..) on Windows Phone →

Because consumers exercise choice and use multitude of products from different providers.

It is discrimination against consumers if they are being forced to choose platforms based on eco-system support and not their choice.

Google will do great service to their users and consumers by offering some products on rival platform, notable Google Apps, Drive, Google+ and Google Talk.

Da utenti di sistemi equipaggiati con Apple iOS godiamo di una posizione privilegiata dal punto di vista della disponibilità di applicazioni per il nostro smartphone o meglio per qualunque nostra esigenza. Questo però non significa che bisogna chiudersi nel nostro giardino dorato (qualcuno direbbe prigione). Non vedere cosa accade nel giardino del vicino e goderne della loro disfatta.

È la biodiversità di un ecosistema che ne determina la vita, ed è nostro diretto interesse preservarla ogni qual volta ne abbiamo la possibilità.

Firmare quella petizione non so se servirà a qualcosa (dubito), ma magari diffondendo la voce, parlandone, discutendone qualche segnale a Mountain View potremo mandarlo (o almeno me ne illudo) ….